ACCADEMIA SICUREZZA


Vai ai contenuti

Attrezzature

S.W.A.T. > Soft Air

Durante il gioco viene usata un'attrezzatura minima, composta in genere da:
" una replica di arma da fuoco ad aria compressa (a gas, a molla con caricamento manuale o elettrico), in grado di sparare pallini da 0.2 g e 6 mm in plastica biodegradabile a non oltre 0,99 joule di energia (limite imposto dalla Legge per le "armi giocattolo").
" uno o più caricatori per l'arma, e relativi pallini
" occhiali di protezione o maschera, per proteggere il viso da eventuali urti e dai pallini
" una tuta mimetica
" scarponi da montagna o anfibi
" ginocchiere
" borraccia o camel back (vescica per l'acqua a zaino con apposito tubo)
" un gilet tattico per portare in modo pratico l'equipaggiamento

A questa attrezzatura base, i giocatori più esperti spesso aggiungono attrezzature più avanzate:
" una seconda replica di differente tipologia (ad esempio, una pistola), con le medesime caratteristiche della prima
" una mimetizzazione aggiuntiva, come una ghillie, un telo mimetico, un cappello con fronde ecc
" una radio ricetrasmittente, in grado di operare su frequenze civili consentite
" un binocolo
" una bussola
" un G.P.S.
" una torcia con gelatina rossa e verde per segnalazioni
" una torcia da collocare sul fucile (per missioni in carenza o assenza di luce, come le notturne)
" orologio
" camel back, moderno e pratico sistema di idratazione della capacità di 2 o 3 litri, posizionato solitamente sulla schiena o sullo zaino come una gobba di cammello. Si beve tramite un'apposita cannuccia fatta passare sopra la spalla ancorandola al gilet tattico.
" un visore notturno
" per i cecchini, un'ottica di precisione
" granate e mine ad aria compressa, innocue per la salute ed in grado semplicemente di fare rumore o lanciare pallini a breve distanza, poco usate per via del loro prezzo e scarsa praticità sul campo.
" fumogeni di libera vendita
" un silenziatore
Dato il particolare realismo delle attrezzature, è fondamentale per lo svolgimento pacifico dell'attività che i club comunichino luogo, ora e data dei raduni, alle autorità competenti in materia di pubblica sicurezza, così da non incorrere in problemi con i residenti nell'area o eventuali persone sul campo di gioco.

Home | Presentazione | Le materie | D.S.T. | Docenti | Pubblicazioni | S.W.A.T. | Links | Mappa del sito


Menu di sezione:


Torna ai contenuti | Torna al menu